“La scrittura è infallibilmente terapeutica, liberatoria. Allora voglio scrivere, scrivere. Scrivere per esistere, non essere più bloccata dalle mie paure, non sentirmi più male per paura di quello che gli altri pensano di me. Voglio scrivere per pensare diversamente, non dirmi più che non valgo nulla, che sono troppo questo e non abbastanza quello. Per non aver più mal di fegato, per avere le mie mestruazioni, sciogliere il mio plesso. Scrivere per mostrarmi, per apprezzare e godere la mia musica interiore. Per ridere e piangere sulla carta prima e poi nella mia vita. Perché il mio corpo sia uno e non scoppiato in mille pezzi. Voglio scrivere per espellere la palla che è nella mia gola, prendere le mie decisioni in completa libertà, non sentirmi più presa in trappola con una mannaia sopra la testa, colpevole di tutto e di niente, per rompere il ghiaccio e scoprire il mio specchio, non giocare più a nascondino con me stessa, con gli altri. Voglio scrivere per guarire dal mio passato, perché le parole non mi facciano più male, per liberare mia figlia da me, per sentirmi muovere, svegliarmi, essere infine liberata dai miei sette peccati capitali…Voglio scrivere per rivivere”.

Tratto dal capitolo “Conclusione” del libro Guarire con la scrittura di Jean-Yves Revault, fondatore della Terapia della scrittura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...