Minacce velate e non,
intimidazioni crudeli,
insinuazioni svalutanti,
arroganza.

Tappare la bocca dicendo “stai zitt*”,
fare diagnosi mediche
senza averne le competenze
con la scusa di dire “secondo me”.


Allarmarsi se si dice la verità,
aggressività gratuita,
interrompere continuamente mentre si parla 
aggiungendo sempre un commento sprezzante e quindi svalutante,


Mentire sulla situazione economica.

Isolamento sociale.

Proiettare la propria immagine nell’altr* per paura di guardarsi dentro interrompere continuamente mentre si parla aggiungendo sempre un commento sprezzante e quindi svalutante.

Mentire sulla situazione economica.
Negare ciò che si è detto di svalutante e grave, per paura delle conseguenze.
Fare la figura del-la buon* in pubblico e far uscire il vero sé solo in privato.
Non fare niente e aspettarsi che l’altr* faccia il primo passo.

Tutto questo ha un nome.

Anna Maria Ricci
Le Poesie di ADA

Dall’Ex Convento di San Giuliano Terme (PI) 3 dicembre 2017, rivisitata a Vicopisano (PI) il 10 dicembre 2017

Free Ph. Pixabay.com

Annunci

Una risposta a "Tutto questo ha un nome di Le Poesie di ADA"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...