Mentre cammino piano sul sentiero
Ragiono tra me e me, cogitabondo:
Che uomo sono, chi sarò, chi ero
Ed imparerò mai lo stare al mondo,

A rinunciare, per essere sincero,
Alle omissioni dietro cui mi nascondo,
Far addolcire quel giudice severo
Che alle mie azioni insiste a far da sfondo?

Un viaggiatore che non sa dove andare,
Deviato da uno spiffero di vento
Da un canto di sirene d’ascoltare

Da una parola scovata in mezzo a cento
Da un profumo inebriante da annusare
Da una richiesta d’aiuto, da un lamento.

Che non lo sa, però sa solo amare.

Maurizio Filippelli
Roma, 6 dicembre 2017

Le Poesie di ADA

Poesie per Tutt*

La Via dell’Amore

#

Free Ph. Wanderer Pixabay.com

Tutto quello che un Uomo Sergio Cammeriere

 

Annunci

Una risposta a "Sentiero di Maurizio Filippelli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...