Una nuova cognizione del tempo:

il qui ed ora.

Occhi negli occhi

attenzione profonda

con l’ascolto del respiro

e con la mediazione del corpo.

Lasciar depositare le emozioni

e le parole,

stare nei silenzi

rispettare le pause.

Dare significato

alle cosiddette piccole cose,

che poi non sono mai orpelli.

Tutto questo è oro.

Anna Maria Ricci – 12 novembre 2019 Italia

Ph. “Texture” Pixabay.com

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...