PREMESSA
Chi commette un reato deve essere giustiziato correttamente, senza se e senza ma. Perpetrare violenza è un REATO. Car* Tutt*, se non lo sapete, ora non potete più dire di non saperlo.
#Love_Letters
San Giuliano Terme (PI), 24 novembre 2019
Car* Tutt*,
Tutti gli Uomini che hanno inferto violenza verbale, psicologica, economica, emotiva, fisica nei confronti delle donne e delle figlie-figli hanno necessità urgente di essere ascoltati, sostenuti, e in alcuni casi hanno urgente bisogno di essere curati. In caso siano presenti figli o figlie, hanno anche una #duplice_responsabilità (eh si!) poichè ciò che dicono alla madre dei loro figli e delle loro figlie si può ripercuotere sugl* stess* nonchè sulle generazioni a venire (secondo le Costellazioni Familiari – metodo originale di Bert Hellinger e la Psicogenealogia e udite udite anche secondo la SCIENZA), poichè la violenza assistita è un trauma e i traumi si tramandano di generazione in generazione (vedere link qui (ma è anche in fondo a questo primo scritto insieme a tanti altri #Strumenti_di_Conoscenza). Non credo che un uomo che perpetra imperterrito violenza economica (che a Pisa è raddoppiata!! Lo dicono i dati del Centro Antiviolenza di Pisa) voglia davvero questo per la propria prole. Ciò che fate di male alle donne, magari compagne di una vita (ma anche compagne di un giorno, 1 settimana o 1 mese, il concetto NON cambia) e ai vostri figlie e figlie vi si ripercuote contro.
Non si può ferire l’altra o l’altro da sè – senza ferire profondamente se stessi.
Quindi rIflettete #Uomini, mettetevi la mano sinistra sul cuore, quella destra sulla coscienza, tenetevela per un bel pò, ma tanto tempo e soprattutto studiate, leggete, non nasconde la testa dietro all’età, o all’arroganza, al “non è nulla”. Ci sono ennemila libri che potete acquistare e leggere, oppure leggete il giornale di oggi (Repubblica), si parla del 25 Novembre 2019.
Anna Maria Ricci – Campo di San Giuliano Terme (PI)
23 novembre 2019 h. 21:43.
Anna Maria Ricci per GrandiRare PariOpportunità
#Strumenti_di_conoscenza
GRUPPO DI CONDIVISIONE “CHE FATICA ESSERE UOMINI” – NUOVO MASCHILE APRE IL GRUPPO ALLA CITTA’ DI PISA http://www.nuovomaschile.org/risorse-ed-eventi/eventi/ Martedi 26 novembre 2019 ore 20
– “A PISA BOOM DI RICHIESTE AL CENTRO ANTIVIOLENZA. IN AUMENTO LE GIOVANI DONNE CHE CHIEDONO AIUTO” https://www.casadelladonnapisa.it/a-pisa-boom-di-richieste-al-centro-antiviolenza-in-aumento-le-giovani-donne-che-chiedono-aiuto/
#Strumenti_di_conoscenza
– I Traumi si ereditano (Repubblica.it/SCIENZE)
Anna Maria Ricci – Le Poesie di Arte di Ascoltare 2019 23 novembre 2019 
Chi Sono
Sono una Donna, Professional Counselor Libera e Indipendente anche dalle Associazioni di Categoria, Attivista Libera e Indipendente per i Diritti, Doveri e le Pari Opportunità per Tutt* nell’accezione dell’Anno Europeo 2007, in questo specifico periodo sono Attivista dell’Associazione Nuovo Maschile – Uomini Liberi dalla Violenza di Pisa  nell’accezione dell’anno europeo 2007, sono Presidente dell’Associazione P.A.R.I. Svolto 3 lavori, collaboro con un’Agenzia Immobiliare di Pisa, sono Assistente alla Vita Indipendente, sono Professional Counselor (ma da questo lavoro al  momento non guadagno nulla sostanzialmente per “mancanza” di tempo). Concilio i miei lavori, accompagnando le mie figlie a scuola, andando a prenderle, accompagnandole a catechismo, alle loro attività extrascolastiche come la danza, pianoforte, la palestra, a messa, ai concerti, a fare acquisti, a chitarra, o semplicemente le accompagno affinchè possano uscire con le loro amiche…e in estate mi faccio in quattro per accompagnarle e far passare loro un’estate degna d’essere chiamata tale… organizzando oppure portandole ad incontri vari (come al cinema all’aperto, al cinema al chiuso, in campeggio con le amiche, grazie ad altre amiche mie), e per portarle al mare…purtroppo non posso contare su una rete di autobus dove abitiamo (ma questo è un tema che affronterò in futuro).
Concilio la mia vita lavorativa con la mia famiglia e la mia presenza in casa, poichè ho 1 dei tre lavori che me lo permettono. Oggi ho potuto lavorare sia in Agenzia che per il mio lavoro (sto progettando per Grandi Rare Pari Opportunità), solo perchè il padre delle nostre figlie era a casa dal suo lavoro. Ho scelto di fare questa vita, conciliando, perchè non volevo affidare le mie figlie a chicchessia, o tornare a casa alle 20 la sera, guardarle in faccia e non sapere chi fossero, o chi stessero diventando mentre ero al lavoro. Eppoi le Tate costano molto, in casa abbiamo solo uno stipendio fisso. Quando ho potuto pagare con i miei soldi, mi sono avvalsa di persone competenti, di solito Assistenti Sociali oppure Educatrici laureate in materie specifiche rispetto all’età che avevano le “girls”. Avevo un lavoro fisso ben remunerato…ma che ho lasciato firmando un accordo alla “pari” (dopo mia grande sollecitazione). La #VERITA’ è che una Azienda per cui stavo lavorando ha ritenuto la mia età…troppo vecchia e mi ha dato un bell’incentivo all’esodo. Potevo fare vertenza? Boh. La Cgil mi disse seraficamente che avevo sbagliato ad accettare. Io avevo un ruolo manageriale e si sa non tutti i sindacati trattano con i Manager. Forse aveva ragione quell’Uomo…ma indietro non si torna.  I Soldi che con gli anni sono terminati.  Ho investito su una Agenzia di Tate ma dopo un anno e dopo aver speso soldi per la sede (330 e più al mese per un anno) l’ho chiusa. Decisioni legati al profitto. Le spese erano più alte del reale guadagno e il servizio era troppo costoso per la città di Pisa e anche io non volevo chiedere le benedette 50 euro che le altre agenzie d’Italia chiedevano solo per inserire i dati delle Tate nella rete….Sono fiera di non averli chiesti, nessuno dovrebbe pagare per mettere a disposizione il proprio C.V. Sono stata molto criticata per aver accettato l’incentivo all’esodo. Che beffa del destino. Questa mia scelta – comunque indotta dall’incentivo economico – è stata criticata anche da persone “insospettabili”. Sono stata molto criticata, nonostante la mia passione per l’aiuto all’altro, nonostante mi prodigassi per molti, come la Commissione Mensa per 4 anni e Rappresentante dei Genitori nelle Scuole Medie Inferiori. Nonostante la mia “militanza” nel Consiglio per le Pari Opportunità dal 2004 al 2016. Dovete sapere che dal 2011 al 2019 ho svolto molti lavori. Li ho cambiati quando mancava il rispetto, o mi si chiedeva di fare cose illecite, o quando dopo 1 mese ad esempio la Radio Latte e Miele ha chiuso le frequenze qui in Toscana, come sentire la tua capa che urla al telefono con te, o lavorare in un posto dove devi dire 300 volte la stessa cosa tutto il giorno per 6 giorni su 7 guadagnando meno di 700 euro al mese e in cui la sicurezza degli edifici è molto discutibile, e avendo un contratto di un mese rinnovato mese per mese a 48 anni. Oppure lavorare per un’altra azienda che ti chiedeva di firmare per cose che che non avevo fatto…. Io sono una persona onesta ed integra e non presto il fianco a nessuna Azienda e nemmeno metto a repentaglio la mia onestà e reputazione. Rispetto tutti, ma se questo manca nei miei confronti…e se qualcuno mi attacca verbalmente, io rispondo e mi difendo con le parole. Se una persona mi attacca ho il sacrosanto diritto di difendermi. Sono stata tradita 2 anni fa, quando ho costituito l’Associazione P.A.R.I., dopo anni di lavoro sullo statuto (passando dall’Associazione Pariedipiù….lasciamo stare anche questa storia, va! e passando per diventare Attivista Indipendente) ma oramai è andata, ho perdonato tutti, ma proprio tutti e proprio tutte. Dovete sapere che nonostante svolga due lavori guadagno pochissimo. Mi ritengo attualmente una Donna che personalmente ha “insufficiente denaro” ed è ricca dentro – I miei insegnanti di Decodifica direbbero che “Sono molto Ricca”, sarà che il Cognome è Ricci. Sarà che ho 31 anni di esperienza lavorativa. Qui in Linkedin potete vedere cosa ho fatto e con chi. E infine scrivo libri. Il primo è qui. Attualmente sto scrivendo (a piccoli passi e piano piano – perchè – come avrete intuito – ho poco tempo da dedicare alla scrittura…Diario di un’Assistente Personale. E sto scrivendo “Cattive Ragazze” in esclusiva per la Compagnia Teatrale l’Anello.
Per concludere vi condivido che la dignità e il rispetto per me sono tutto, e anche la reputazione. Oggi un uomo mi ha attaccato verbalmente in un luogo privato, non la mando giù. Non la manderò giù, rifletterò sul da farsi.
Il Rispetto è Tutto ed è la Via Per la Pace.
Grazie d’avermi letto fin qui. Buona giornata a Tutt*
Anna Maria Ricci (49 anni, 50 l’8 dicembre). Italia – San Giuliano Terme (PI)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...