Ti guardo
ti osservo
e ricordo: ci entro dentro
come un tuffo
in picchiata
e mi lascio portare
laggiù
dove ti ho visto la prima volta
dove ho sentito vibrare
il mio amore per te.

Poi ti guardo adesso
come non ho mai fatto
sei cresciuta
sotto i miei occhi
nel movimento della
vita.

Ti amo e
sposto i miei confini
per te e anche per me
per sempre.

Anna Maria Ricci – Le Poesie di AdA – San Giuliano Terme 05 marzo 2015 #Estemporanea

(dai ricordi di Facebook)

“Mother” Foto di Sabine Nuffer da Pixabay 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...