Poesia della Libertà dalle brutture

Le Poesie di A.d.A. (Arte di Ascoltare)

Sono stata, derisa, esclusa, umiliata, minacciata, emarginata, giudicata, mobbizzata, ghettizzata, ignorata, sottovalutata, esodata, incompresa, fraintesa, scaricata, schernita, vittimizzata, molestata, derubata, bollata, ingannata, cesarizzata, estraniata, talvolta usata, poi definitivamente allontanata.

Chiedo perdono a me stessa

e a chi

senza volerlo

senza saperlo

senza consapevolezza

ho fatto le stesse cose anche solo contribuendo in minima o infinitesimale parte.

Alla fine di tutte queste brutture ho ritrovato e riconosciuto il nocciolo di me stessa, chi potevo e volevo essere, e infine chi sono davvero, arrivando alla mia vera essenza.

Oggi sono libera.

E il mio cuore è salvo.

Anna Maria Ricci – Le Poesie di ADA

28/02/2022 ore 08:44 – Editing 01/03/2022 ore 00:40

Foto diEngin AkyurtdaPexels

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...