“Per mettersi in viaggio c’è bisogno della nostalgia di qualcosa” Susanna Tamaro

In questi ultimi giorni sento un'inquietudine che è data dalle limitazioni che abbiamo. Vivo in un Comune di 31.000 abitanti che è limitrofo alla città di Pisa, dove non c'è neanche una libreria. Non posso andare in Lombardia, non posso muovermi liberamente dove voglio, come moltx di noi, del resto. Non posso andare al mare, … Continua a leggere “Per mettersi in viaggio c’è bisogno della nostalgia di qualcosa” Susanna Tamaro

A112 color caffellatte

A mio fratello Giorgio

Le Poesie di A.d.A. (Arte di Ascoltare)

Ti ricordi?

Eri l’angelo che

appariva prontamente quando mi

sfracellavo le ginocchia

a terra.

Ti guardavo quando in soggiorno

“sognavi” ascoltando Battisti,

e già mi domandavo “a cosa sta pensando?”

Ma non osavo chiedertelo, osservavo

e registravo tutto…

Poi compagno di viaggio

verso l’amata Umbria,

tu guidavi mentre io,

con l’altezza dei 10 anni

stavo precisamente

allungata sul sedile posteriore

della A112 color caffellatte.

Gli occhi dei bambini

hanno sempre qualcosa di magico,

e anche i ricordi:

diventano (facilmente) poesia.

Le Poesie di ADA 

#

Foto: Web

View original post

Si va avanti!

Con le lacrime agli occhi anch’io condivido questo articolo.

Emozioni: idee del cuore

Ho fatto la vaccinazione. Ho avvertito solo un leggero dolore al braccio per un paio di giorni. Tra poco, la seconda dose.

Credo nella scienza. Ha fatto grandi cose. Oggi, rappresenta uno spiraglio di speranza. L’unico!

Per tutti.

Gli ultimi giorni, come un tritacarne, hanno ridotto in granelli , l’anima. Un mio caro paziente, Zenone, ricoverato da tre settimane, mi ha lasciata.

Pensavo potesse farcela…

Un anziano signore, ancora lucido, che mi raccontava frammenti della sua vita. Sono riuscita, in una mattina di pioggia a fargli salutare il figlio, attraverso la finestra. È stata una gioia immensa. Abbiamo pianto tutti e tre. Poi, le condizioni sono peggiorate. Il virus ha provocato un’astenia generale. La polmonite ha sommerso i polmoni. Un giorno mi ha detto che non ce l’avrebbe fatta. Lui sdraiato. Io seduta accanto. In un silenzio fitto di tristezza, gli ho accarezzato la testa. Non sapevo più cosa fare.

View original post 154 altre parole

La Pace inizia da me, da te, da noi

Ho la pace nel cuoreperchè ho fatto tutto ciò cheumanamente era possibile fareper mantenere viva una relazione.Sono sempre partita da mecome atto di grande responsabilità.Ho la pace nel cuoreperchè sostenuta dalla mia forza interiore e dall'Amore che ho per me stessa e dall'Amore di Dio.La Pace nel presente e nel futurodipende da me, da te, … Continua a leggere La Pace inizia da me, da te, da noi

“Come parla Dio e a chi?” Neale Donald Walsh

D.: "Desideri davvero una risposta a tutte le domande, o stai soltanto sfogandoti?" N..D.W.: "Perchè la mia vita non andava? Che cosa ci sarebbe voluto per far sì che le cose funzionassero? Perchè non riuscivo a trovare la felicità nel rapporto con gli altri? Quando avrei guadagnato in modo soddisfacente? In ultimo e nel tono … Continua a leggere “Come parla Dio e a chi?” Neale Donald Walsh